Ecco una buona idea …
Da: EPDAPLUS Estate 2011 - num. 16
Di Tobias Wächter
(
www.epda.eu.com)
This article has been provided with the kind permission of the European Parkinson’s Disease Association.
Questo articolo è pubblicato con il cortese permesso dell'EPDA (European Parkinsons's Disease Association).


Andare in bicicletta potrebbe essere un modo per diagnosticare certe forme di Parkinson più economico ed accurato rispetto ai test tradizionali, secondo un rapporto recentemente pubblicato su The Lancet.
Un team di medici olandesi ha scritto alla rivista medica affermando che secondo la loro ricerca soltanto il 4% delle persone affette dalla forma standard del Parkinson non sono in grado di andare in bici rispetto a più della metà di quelle affette dalla forma atipica della malattia.
Nella lettera – firmata dal Dott. Marjolein Aerts, il Dott. Wilson Abdo e il Prof. Bastiaan Bloem del Radboud University Nijmegen Medical Center (Paesi Bassi) – si afferma quanto segue: “Suggeriamo che la risposta ad una semplice domanda quale – ‘È ancora in grado di andare in bici?’ – abbia un buon valore diagnostico nel distinguere tra Parkinson e parkinsonismo atipico.”
Il parkinsonismo atipico ha una maggiore probabilità di causare problemi cognitivi e di memoria, in aggiunta al tremore associato alla forma standard della malattia, e può richiedere un trattamento diverso.
I medici aggiungono che questa semplice domanda ciclistica si sta dimostrando più accurata rispetto alle scansioni cerebrali e ai tap test spinali, che sono anche notevolmente più costosi.
L’unica opzione alternativa è testare i farmaci destinati alla forma standard della malattia sulle persone con i sintomi del Parkinson e, in caso di mancanza di risposta, passare a quelli per il Parkinson atipico. Tuttavia, affermano i medici, questa soluzione ritarda il ricorso ad un trattamento efficace e comporta uno spreco di denaro.
“Rivolgere una semplice domanda sulle abilità ciclistiche potrebbe far parte dell’elenco degli elementi diagnostici indicativi che possono aiutare i medici nella diagnosi differenziale precoce del parkinsonismo,” concludono.

Originating EPDA Plus issue on the EPDA website

Torna al riepilogo di EPDAPLUS Estate 2011: Vai