L'ansia e il Parkinson.
Azione Parkinson Roma - Notizie e Esperienze
(anno XI n.1 gennaio 2003)

Solo chi ha il Parkinson capisce veramente cosa si intende quando si parla di irrequietezza o di tremore interno. Invisibile dall’esterno anche dalle persone che ci sono a fianco, si accompagna a una sorta di ansietà che può manifestarsi con i sintomi più disparati. Ansia, paura, stati di stress, sensazioni di insicurezza o preoccupazioni esagerate, sono sicuramente sintomi di un malessere più interno legato al Parkinson.
Questo è un elenco dei sintomi fisici che più frequentemente vengono riportati come sintomi di ansia:
· formicolio o bruciore alle mani (o ai piedi),
· mani addormentate o con sensazione di punture di spillo o che prudono,
· vampate di calore o sensazione di avere la febbre,
· visione offuscata, o velata o doppia,
· sensazione di stordimento o di confusione,
· sensazione di affanno,
· sensazione di battito cardiaco accelerato,
· sensazione di mancanza d’aria, fiato corto,
· sensazione di nausea,
· sensazione di svenimento,
· accessi di sudorazione eccessiva,
· ronzii e rumori nelle orecchie,
· sensazione esagerate di caldo o freddo.
Questi sintomi possono essere o non essere collegati al Parkinson; nel caso lo fossero sarebbero delle disfunzioni del Sistema Nervoso Autonomico (o Vegetativo).