Farmaci: antistaminici gratis; TDM, importante ma non basta.
da: Yahoo-italia Notizie
(18 dicembre 2003)

(ANSA) - Roma, 18 dic. - ''Un primo passo importante, che accoglie, anche se solo in parte, le nostre richieste frutto del contatto quotidiano con migliaia di cittadini costretti a pagare di tasca propria''. I farmaci antistaminici per gli allergici cronici diventano rimborsabili e il Tribunale dei Diritti del Malato, per voce di Stefano A. Inglese, segretario nazionale, si dice ''lieto'' della decisione assunta dalla Commissione Unica del Farmaco che ne ha concesso la rimborsabilità dal prossimo anno. ''Il 20% di tutte le segnalazioni al Tribunale per i diritti del malato riguardanti difficoltà di accesso ai farmaci, pervenute nel corso dell'ultimo anno - dichiara mentre si conclude in questi giorni la revisione del prontuario terapeutico nazionale - riguardavano proprio il costo sopportato dai cittadini per acquistare farmaci antistaminici''. ''Certo - prosegue Inglese - si tratta di un primo passo, che va accolto con sollievo, ma molta strada resta ancora da fare''. Il rappresentante dell'Associazione di categoria, fa quindi una differenza. ''La modifica del prontuario annunciata per gli antistaminici - distingue - sembra riguardare solo coloro i quali sono portatori di forme croniche di allergia. Restano, quindi, esclusi dal beneficio della rimborsabilità tutti quei cittadini, e sono la maggioranza, che necessitano degli stessi farmaci per problemi stagionali, che pure comportano una spesa non irrilevante''.
Ma non finisce qui, ''perche' le segnalazioni riguardanti il costo sopportato per l'acquisto di farmaci essenziali ed insostituibili riguardano anche altre aree''. ''Pensiamo - suggerisce - in particolare ai farmaci per la prevenzione delle fratture per chi soffre di osteoporosi, ad alcuni farmaci per l'Alzheimer e il Parkinson, ad alcuni corticosteroidi, ad alcuni farmaci per la terapia del dolore, alla rimborsabilità ancora non garantita per farmaci compresi nella classe C del prontuario dei quali alcune categorie di malati cronici fanno un uso assai intenso e, in ragione di ciò, comportano costi annui elevati''. ''Ci auguriamo - conclude - che l'annuncio riguardante la rimborsabilità degli antistaminici rappresenti un primo segnale, un viatico per una operazione dai contorni più estesi, che corrisponderebbe di più e meglio alle aspettative della gran parte di cittadini affetti da una malattia cronica''. (ANSA).

Copyright 2003 ANSA e Yahoo! S.r.l.
Questo testo era contenuto nella pagina http://it.news.yahoo.com/031218/2/2ks5q.html non più in linea.